Flora

I colori della natura di Moena

Cima BocchePer il villeggiante che viene in vacanza in Val di Fassa quando non è coperta da bianchi manti nevosi, è un vero piacere poter ammirare i colori della natura che la circonda.

Innanzitutto il bosco: con i suoi pini, larici, abeti ed il suo ricco sottobosco fa da cornice a tutta la valle. E poi troviamo un’immensa varietà di fiori: rododendri, stelle alpine, negritelle, genziane, primule, gigli bianchi e rossi, botton d’oro, anemoni sono solo alcune delle numerose specie floreali, rare e meno rare, che possiamo trovare durante le nostre passeggiate in fondovalle o a quote più elevate.

Ricordiamo però che la raccolta di fiori e piante è vietata per la maggior parte delle specie. Si consiglia perciò di accontentarsi di poter ammirare queste bellezze e fotografarle nel loro ambiente.

La Val di Fassa è habitat ideale non solo per i fiori ma anche per i funghi. Questi si possono raccogliere, se ci si munisce di permesso di raccolta funghi ed in osservanza di alcune regole fondamentali. I funghi, anche quelli velenosi, hanno un ruolo importante per l’equilibrio della vita del bosco e per questo vanno rispettati e mai distrutti. Ricordiamo alcune delle specie più note: Porcino, Brisa Rossa, Gallinaccio, Finferla, Fungo del Sangue e Fungo del Pane.

Prenota il tuo hotel

Data di arrivo
Data di partenza

Ospitalità Moena e passo San Pellegrino

Un’ampia offerta per tutte le necessità