•  

Vacanza attiva

Sègra de Sèn Vile 2018

Sègra de Sèn Vile 2018

Il 26 giugno Moena festeggia il Patrono San Vigilio

La sagra

Anche quest’anno la Banda di Moena organizza 4 giorni di sagra paesana che si concluderà il 26 giugno. Ogni giorno un gruppo folkloristico diverso allieterà le serate moenesi presso il tendone in località Navalge, dove sarà possibile magiare, ballare e divertirsi in compagnia. A disposizione di tutti un servizio serale gratuito di bus navetta da e per Cavalese e Canazei.

Programma della manifestazione dal 22 al 24 giugno e il 26 giugno

VENERDÍ 22

Ore 18.00 apertura tendone
Ore 19.00 apertura cucine
Ore 20.30 dall'Austria grande festa con il gruppo Die Stochiatla
Ore 01.00 chiusura tendone

SABATO 23

Ore 18.00 apertura tendone
Ore 19.00 apertura cucine
Ore 20.30 grande festa con la paty band austriaca Die Goldreier
Ore 01.00 chiusura tendone

DOMENICA 24

Ore 12.00 apertura cucine e concerto in piazza
Ore 14.30 grande sfilata per le vie del paese con gruppi folkloristici. Presenta Biju Vadagnini
Ore 16.00 breve esibizione di alcuni gruppi partecipanti alla sfilita
Ore 19.00 apertura cucine
Ore 20.30 serata di festa e ballo con il gruppo trentino Tirock Band
Ore 01.00 chiusura tendone

MARTEDÍ 26 

Ore 08.30 sveglia del paese con sfilata della Banda Comunale di Moena
Ore 10.00 Santa Messa
Ore 11.00 sfilata della Banda fino al tendone
Ore 11.45 apertura cucine e concerto
Ore 14.30 concerto della Banca Comunale di Moena
Ore 20.30 serata finale in fase di definizione
Ore 01.00 chiusura tendone

san Vigilio

Vigilio, terzo vescovo di Trento, nacque nel 355, presumibilmente a Roma, dove visse per qualche anno. Negli anni della gioventù, dopo un periodo di studi teologici e filosofici ad Atene, si trasferì a Trento, e in poco tempo divenne missionario evangelico del Trentino, zona a quei tempi non ancora evangelizzata. Grazie a lui sorsero molte chiese, tra le quali il Duomo di Trento, dove ancor oggi si trovano i suoi resti. Il vescovo morì assassinato nel 405, poco dopo aver celebrato quella che sarebbe poi diventata la sua ultima Messa in Val Rendena, per mano di alcuni pagani che si scagliarono contro di lui poiché offesi e irritati dal suo provocatorio lancio di una statuetta di Saturno nel fiume. A lui è dedicata la chiesa principale di Moena, consacrata per la prima volta nel 1164. Il 26 giugno, presunta data della sua morte, viene celebrato il suo martirio.

Last minute una notte

Consigliaci

Cosa vorresti trovare su questo portale di nuovo?



Vuoi essere informato su questi argomenti? (opzionale)


Informativa sulla privacy / consenso allargato

Accetto Non accetto