La prima guerra mondiale

il grande cambiamento della val di fassa

La prima guerra mondiale

La prima guerra mondiale segnò un profondo cambiamento nella vita degli abitanti della Val di Fassa. La dichiarazione di guerra dell’Austria-Ungheria alla Serbia, il 28 luglio 1914, sancì l’entrata in guerra dei Ladini, i quali persero molti dei loro uomini sul fronte russo.

Nel 1915 anche l’Italia entrò in guerra e il fronte si spostò sulle Dolomiti; l’area ladina venne divisa in due, aumentò il pericolo per la popolazione civile e buona parte del territorio venne distrutto dai combattimenti o dalle installazioni militari. I paesi della Valle di Fassa vennero sgomberati per un breve periodo e si ricorse all’aiuto degli Standschützen (volontari, per la maggior parte giovani, non soggetti all’obbligo di leva).

La conseguenza più immediata della guerra fu la scarsità di generi alimentari. L’anno 1918 è ancora oggi ricordato come “l’an da la fam”, “l’anno della fame”. I paesi si trasformarono e alla popolazione civile venne chiesto di prestare attività lavorativa per l’esercito. Cresce la presenza dei prigionieri russi.

Nel 1920 Moena, così come tutto il Trentino Alto-Adige, venne ufficialmente annessa all’Italia, dopo un periodo di occupazione militare, ponendo così fine all’unità delle valli ladine all’interno della formazione multietnica tirolese. Tra il 1923 ed il 1927 i Ladini vengono divisi in tre Province.

Il Regime Fascista

Il successivo Regime Fascista, che non riconosceva le autonomie locali, né le specificità linguistiche dei nostri territori, creò molto malcontento ed un diffuso senso di rimpianto per il vecchio regime asburgico. Solo dopo la seconda guerra mondiale il Trentino Alto-Adige ottenne lo status di Regione Autonoma, mentre ancora più tardi venne riconosciuta la specificità ladina di Moena e della Val di Fassa.

Scopri il museo "La Gran Vera".

Last minute una notte

Oggi a Moena

Falconiere al Passo Lusia

Rifugio Passo Lusia, Moena

Data inizio: 06/07/2022 10:30
Data fine: 06/07/2022 15:00

Vieni a scoprire insieme ai nostri esperti falconieri ed ai loro collaboratori volanti l’affascinante mondo dei rapaci: un’esperienza unica da vivere insieme a tutta la famiglia.

Dall’arrivo dell'impianto a Le Cune (cabinovia Ronchi-Valbona + Valbona-Le Cune) si può raggiungere con una breve camminata.

(20 minuti ca.) il Rifugio Passo Lusia.

Attività gratuita escluso costo impianto.
Info: 346 3639538. In caso di maltempo l’attività potrebbe subire variazioni.

Indirizzo organizzatore

SIF Lusia Spa
I Ronc, 4
38035 Moena
Tel: 0462 573207
moena@alpelusia.it
www.alpelusia.it

Indirizzo prenotazioni e info

Catinaccio Impianti a Fune Spa
Strada de Col de Mè, 10
38036 San Giovanni di Fassa
Telefono  0462 763242
info@catinacciodolomiti.it
www.catinacciodolomiti.it


Viac Cultural de Moena

Per le vie del paese, Moena

Data inizio: 06/07/2022 14:00
Data fine: 06/07/2022 17:00

A piedi alla scoperta di Moena. Visita guidata lungo un affascinante percorso d’interesse storico-culturale, tra antiche case, rustici "tabiè" (fienili) e suggestivi angoli dei rioni di Turchia e Ciajeole.

Ritrovo alle ore 14.00 nella piazzetta Perla Alpina. Prenotazione telefonica obbligatoria.

 

Comitato Moena Eventi
Strada R. Löwy
38035 Moena
Tel: 371 4349560
eventi@visitmoena.it


Visualizza tutti gli eventi in calendario

Consigliaci

Cosa vorresti trovare su questo portale di nuovo?



Vuoi essere informato su questi argomenti? (opzionale)


Privacy Policy

Accetto Non accetto

Social stream

Instagram

Newsletter

© 2022 Pixelia - Moena (TN) - www.pixelia.it - P.IVA 02190320222
Disclaimer - Impressum - Privacy - Contatti - Sitemap - Pannello di controllo